Notizie Viterbo

Viterbo, investito da militari dell’arma dopo che è caduto dalla moto. Inchieste degli agenti di pubblica sicurezza stradale

#Viterbo #investito #carabinieri #essere #caduto #dalla #moto #Inchieste #polizia #stradale

E’ ospedalizzato a Belcolle il 25enne che il giorno di Pasquetta e stato investito da un’automobile dei militari dell’arma mentre cercava di seminare i militari in moto. Il ragazzo, da quello che si e appreso, avrebbe subito delle serie lesioni a una gamba per le quali c’e stato bisogno di un intervento chirurgico. Le sue condizioni restano serie sebbene non sarebbe in pericolo di vita. Le ferite sarebbero state causate dalle ruote dell’auto dell’Arma che, accidentalmente, lo ha travolto finendogli sopra.
Intanto continuano le inchieste per cerare di capire cosa è successo lunedì verso l’ora di pranzo nei campi attorno a Capranica. Come riportato l’automobile dei militari dell’arma, che stava inseguendo la moto perché senza targa, ha travolto il ragazzo che pochi istanti 1ª era caduto dalla moto. L’impatto, insomma, sarebbe stato inevitabile perché non c’e stato il tempo di frenare. Tuttavia di tratta di una versione che dovrà essere suffragata dalle inchieste che, vista la delicatezza della questione, sono state affidate alla polizia stradale.

 

Tutto è successo attorno a mezzogiorno nei paraggi del centro abitato di Capranica. La pattuglia dei militari dell’arma stava controllando le strade per verificare la circolazione nel giorno delle scampagnate fuori porta. All’improvviso hanno notato la moto condotta dal 25enne che stava girando, come e emerso dai primi racconti, senza targa. Per questo si sono messi ad inseguire il mezzo a due ruote. Il ragazzo, forse impaurito dal fatto di dover subire una multa per la mancanza della targa, ha provato a seminare l’automobile prendendo una stradina di campagna. E proprio lì, attorno alle 12,30, e avvenuto l’incidente. Il ragazzo avrebbe perso il controllo della moto cadendo dalla stessa. L’autovettura era quasi addosso e lo ha travolto. Non ci sarebbe stato spazio per la frenata. L’ipotesi che si segue e quella dell’incidente inevitabile.

 

Il mezzo e salito sopra il corpo, in particolar modo sotto gli arti inferiori. 1ª di liberare il giovanotto ci sono voluti più di 30 minuti con il ragazzo che lamentava pure difficoltà a respirare.
Una volta redento e stato consegnato alle cure dei sanitari del 118 che hanno fatto atterrare un’eliambulanza del 118 che ha spostato il giovanotto al pronto soccorso dell’ospedale Belcolle in codice rosso soprattutto per le lesioni agli arti inferiori.
 

Notizie Viterbo

Articoli simili