Notizie Viterbo

Viterbo, Pasqua a caro prezzo. Rincari del 20% per i dolci a seguito dell’incremento delle materie prime

#Viterbo #Pasqua #caro #prezzo #Rincari #dolci #causa #dellaumento #materie #prime

Gli aumenti vertiginosi che tutti temevano non si sono verificati, pure perché nella Tuscia, i prezzi di prodotti da forno e pasticceria sono da sempre più bassi rispetto al resto del centro Italia. Ma ritocchi, in qualche caso pure importanti, ci sono. Lo si percepisce in questi giorni, quando si acquistano i prodotti tipici della usanza pasquale. Le pizze di Pasqua hanno subito in media un aumento del 20%. Il motivo lo spiega Ermanno Fiorentini, titolare dell’omonima pasticceria e presidente provinciale del comparto per la Cna: In sette giorni un cartone di uova (circa 180 pezzi ndr) e passato da 20 a 30 euro. Da ottobre a febbraio il costo del burro, indispensabile per gli impasti, e salito del 100%, mentre l’olio di girasole non solo e salito del 110%, ma quasi sempre non si trova e viene razionato. Se pensiamo che si tratta di una realizzazione estiva, ci vuole poco a capire che l’incremento e frutto di speculazione e non di fattori reali. Vogliamo parlare degli agrumi per la esecuzione dei canditi aumentati del 15% o della farina il cui prezzo e lievitato del 25%? Ecco spiegati i rincari del 20% delle pizze di Pasqua oppure delle colombe. Chiaramente si parla di prodotti artigianali fatti con materia di qualità.

 

 

Fiorentini e un fiume in piena: L’anno scorso, per cuocere una colomba o una piazza, spendevano 50 centesimi di corrente, ora 80. Le imprese italiane, secondo un’analisi dell’Ufficio studi di Confartigianato, stanno subendo un pesante contraccolpo dalla crisi energetica: il 73% dell’incremento dei prezzi, equivalente a 4,9 punti di inflazione, deriva dai beni dell’energia che a marzo segnano un incremento del 53,5%, 8,8 punti in più rispetto al +44,7% della media dell’Eurozona e maggiore di 15,9 punti rispetto alla Germania e di 24 punti nei riguardi della Francia. In questo periodo caratterizzato dalle vendite dei dolci pasquali, a parte la dinamica degli oneri dell’energia, sale poi la pressione dei prezzi internazionali dei cereali. Nella provincia di Viterbo le imprese del comparto dolciario (dati Unioncamere – Infocamere) sono 212, di cui 164 artigiane, vale dire il 77,4% dell’incidenza sull’artigianato totale; le pasticcerie sono 90, di cui 50 artigiane. Seppur con grande difficoltà, le pasticcerie in Italia stanno assorbendo, in modo più evidenziato rispetto agli paesi europei, la pressione dei prezzi delle materie prime. Viterbo non fa eccezione. Per Pasqua un piccolissimo rincaro e solo sulla realizzazione classica, mentre per quella più elaborata i prezzi sono rimasti gli stessi dice Virginio Casantini, titolare con la sorella Katia dell’omonima pasticceria. Un piccolo ritocco in aumento, seppur minimo, riguarda tutta la realizzazione della pasticceria Lombardelli. Un piccolo ritocco ai prezzi c’e stato per poter mantenere alto lo standard della qualità del prodotto – spiega Marco Calistri del Forno del Duca di Bagnaia – ma si tratta di un minimo rispetto agli aumenti.

 

Abbiamo cercato di razionalizzare al meglio la realizzazione – interviene Federico Rossi della pasticceria Polozzi – ma il peso dell’energia e delle materie prime e gravoso. Pure il materiale per il confezionamento e aumentato, un rincaro sui prezzi e stato inevitabile.
I rincari sui prezzi finali dei prodotti freschi di pasticceria e dolciari sono sfortunatamente stati inevitabili vista la faccenda, ma i nostri artigiani hanno provato a contenerli e di proporre sempre un’altissima qualità, commenta Andrea De Simone, segretario provinciale di Confartigianato. Con la Pasqua ormai alle porte, Vincenzo Peparello, della Confesercenti, invita viterbesi e turisti alla scoperta dei sapori tradizionali e dei prodotti tipici della Tuscia. La filiera turistica commerciale e agroalimentare e pronta a fidelizzare i tanti turisti, nella stragrande maggior numero italiani e pure un po’ europei, previsti in tutte le località.

 

Notizie Viterbo

Articoli simili